Home Eventi Rapporto di fine anno 2011-2012 passaggio delle consegne
Rapporto di fine anno 2011-2012 passaggio delle consegne Stampa E-mail
Venerdì 29 Giugno 2012 08:23
Il giorno 28 giugno 2012 si svolta presso Villa Necchi di Molino d'Isella la cerimonia del passaggio delle consegne.
La presidente dell'anna 2011-2012 ha redatto il rapporto di fine annata di seguito riportato.

RAPPORTO DI FINE MANDATO
Anno Rotariano 2011/12
ROTARY CLUB CAIROLI

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO

PRESIDENTE Raffaella Spini
VICE PRESIDENTE Antonio Gaggianesi
PAST PRESIDENT Bruno Parea
SEGRETARIO Bianca Garavelli
PREFETTO Liliana Vercelli
TESORIERE Andrea Sidonio
PRESIDENTE ELETTO Rossella Buratti
   
CONSIGLIERI Pier Carlo Anglese
Giuseppe Borroni
Giuseppe Giglia
Antonio Ongaro
Paolo Rossi

COMPOSIZIONE COMMISSIONI


COMPAGINE DEI SOCI Presidente: Mario Orlandini
Commissione classifiche e ammissioni: Giglia – Orlandini – Gaggianesi – Ongaro – Ricci
Incremento effettivo – assiduità – affiatamento: Marchini
Informazione e formazione rotariana: Bianchi
   
PUBBLICHE RELAZIONI Presidente: Paolo Rossi (gestione del sito e reporter foto)
Membri: Bianca Garavelli (bollettino e collaborazione con la rivista distrettuale)
Antonio Gaggianesi (rapporti con la stampa locale)
Commissione gemellaggi: Paolo Rossi – Pier Carlo Anglese
   
AMMINISTRAZIONE DEL CLUB  Presidente: Bianca Garavelli
Assistente: Andrea Sidonio
Commissione elettorale: Bosi - Ongaro – Ricci – Loria – Parea
Commissione finanziaria: Sidonio - Niboldi
   
PROGETTI DI SERVIZIO Presidente: Rossella Buratti
Commissione eventi e sponsorizzazioni: Buratti –Niboldi –Vercelli
Commissione scuole e orientamento professionale: Delfrate – Giglia - Loria
Commissione premi letterari e concorsi: Garavelli – Prina - Ricci
Commissione nuove generazioni (delegati Rotaract): Borroni –Bugolotti –Varchi 
   
ROTARY FOUNDATION Presidente: Andrea Sidonio
Membri: Antonio Grimaldi

PREMESSA

E’ stato un anno davvero intenso ed impegnativo, ma insieme entusiasmante.
Predisponendo questa relazione è stato naturale riprendere in mano il programma di inizio anno ed è stato positivo verificare quanto la realtà – in alcuni casi – ha superato le aspettative: dare spazio alle sollecitazioni dei soci, alle intuizioni “in itinere”, all’ascolto delle necessità del territorio di riferimento, senza peraltro perdere di vista i punti cardine del nostro programma, ci ha portato ad una annata veramente ricca. Cercherò di riassumere brevemente.

AZIONE INTERNA

EFFETTIVO: Al termine dell’annata rotariana il numero dei soci è pari a quello iniziale. Ci sono state 3 dimissioni (Trivi, Guichard, Campari), un passaggio ad altro club (Moneta) e quattro nuovi ingressi (Quaroni, Gualtieri, Marchese, Mormando).

Ai nuovi soci sono stati affiancati dei “tutor” con il compito di introdurli nel club e di guidarli nella formazione rotariana.

Attualmente i soci sono 35, a cui aggiungere i due soci Boccia e Castiglione “prestati” al nuovo club Mede Aureum, di cui siamo padrini, insieme al R.C. Lomellina.

Le caratteristiche di composizione del club (età e sesso dei componenti) restano sostanzialmente inalterate, mentre si rafforza il numero dei soci provenienti dall’ambito medico-sanitario.

La percentuale di frequenza non è mai stata inferiore al 50%: una percentuale legata ad un punto di “debolezza” già dichiarato a inizio anno e cioè la dislocazione della residenza dei nostri soci. La tendenza è comunque positivamente in crescita: nel mese di maggio la percentuale di frequenza si è assestata intorno al 70%.

Abbiamo assicurato sempre la nostra presenza, con un buon numero di soci, a tutte le occasioni istituzionali Distrettuali. Al seminario interdistrettuale sulla Fondazione Rotary tenutosi a Certosa di Pavia il 19 novembre sono stati presenti 5 soci. 8 soci hanno partecipato alla giornata di formazione rotariana tenutasi a Vigevano il 4 febbraio. 4 soci hanno partecipato al seminario dei dirigenti distrettuali (RELA) tenutosi a Piacenza il 19 maggio. In questa occasione ha operato come formatrice la nostra socia Daniela Delfrate, con grande onore per il club.

Hanno partecipato al seminario distrettuale sull’effettivo tenutosi a Piacenza sabato 26 maggio due soci. Hanno partecipato al SIPE sia il presidente che il segretario incoming e il prefetto.

5 soci hanno partecipato all’Assemblea Distrettuale tenutasi a il 14 aprile a Villa Fenaroli di Rezzato (Brescia).
8 soci hanno partecipato al Congresso Distrettuale il 16 e 17 giugno a Pavia.

Ringrazio Emi Niboldi per la sua precisione nell’inviare a tutti i soci gli auguri in occasione del loro compleanno, senza dimenticare il compleanno del nostro club: un piccolo grande gesto che ha contribuito a consolidare nei soci il senso di appartenenza e l’affiatamento.

FONDAZIONE ROTARY:
Abbiamo rispettato e superato gli obiettivi contributivi di club dichiarati ad inizio anno:
$ 3.000 per la sfida End Polio Now, di cui 1.000 versati dal nostro socio Fabio Zanetti.
$ 3.500 per il fondo programma annuale derivante dal versamento di 100 dollari per socio.
Per il contributo versato nella sua annata il past president Bruno Parea ha ricevuto il riconoscimento Rotary Foundation nel corso della serata del 23 maggio.

PUBBLICHE RELAZIONI:
La vita del club è stata sempre e accuratamente documentata nel nostro sito internet, costantemente aggiornato anche con le fotografie dei nostri eventi.
In alcune occasioni particolari – premio letterario “La Provincia in giallo” e Torneo di tennis – sono stati creati appositi siti a cui si poteva accedere anche attraverso link presenti nell’home page del sito del club.
Di questo dobbiamo ringraziare davvero di cuore il nostro socio Paolo Rossi.
In questo anno si è pienamente concretizzata l’iniziativa “Inforotary”, nata grazie ad una felice intuizione del nostro socio e past president Bruno Parea, che ha consentito di avere sulla stampa locale – con periodicità mensile - una intera pagina dedicata al Rotary e ai service dei club del gruppo Lomellina.
In occasione di eventi particolarmente significativi si sono tenute conferenze stampa sia presso il Comune di Vigevano che presso la provincia di Pavia: ringraziamo gli enti locali per l’attenzione che hanno avuto nei nostri confronti, offrendoci sempre sostegno e spazi privilegiati.
Sono state inviate relazioni sulle nostre attività anche alla rivista distrettuale. Siamo lieti della ristrutturazione del sito del Distretto, così come illustratoci al Congresso di Pavia di pochi giorni fa, che costituisce un grande passo avanti nell’ambito della comunicazione tra club e renderà immediatamente fruibili a tutti le notizie trasmesse. Inoltre costituirà un importante data base delle competenze presenti nel Distretto e dei service realizzati da tutti i club.


AMMINISTRAZIONE DI CLUB

La complessa gestione della vita del club è stata magistralmente coordinata dalla segretaria Bianca Garavelli.
Ringrazio anche il vicepresidente Antonio Gaggianesi: con la sua grande competenza rotariana mi è stato di guida in questa annata e non mi ha mai fatto mancare il suo sostegno e la sua stima.
Il consiglio si è riunito sempre 1 volta al mese. La media delle conviviali o happy hour è stata di 3 incontri mensili.
Nella scelta degli argomenti degli incontri il Consiglio Direttivo ha cercato di individuare tematiche varie che potessero coinvolgere e interessare tutti i membri di un club eterogeneo come il nostro.
Sono state tenute 2 assemblee ordinarie di club in data 29 settembre e 2 dicembre. L’attività del gruppo Lomellina, attraverso le riunioni mensili dei presidenti di club, si è svolta con positivi risultati organizzativi di interesse comune in un clima di collaborazione e di sincera amicizia.
Ringrazio l’assistente del governatore Fabio Zanetti per aver guidato il gruppo con energica vitalità, consentendoci di individuare possibili sinergie e di raggiungere obiettivi comuni davvero significativi.
Positivo è stato il coinvolgimento in alcuni dei nostri service dei giovani del Rotaract .

GEMELLAGGIO

Un risultato di grande rilievo di questa annata è stato quello di aver posto solide basi per la realizzazione del gemellaggio con il R.C. di Worthsee, ridente cittadina su un bellissimo lago nei pressi di Monaco di Baviera.
Il fine settimana 31 marzo – 1 aprile trascorso a Trento (a metà strada) con una rappresentanza degli amici tedeschi è per me uno dei ricordi più belli di questa annata rotariana.
Alla perfetta riuscita di questo primo incontro hanno contribuito con grande disponibilità due amici rotariani: Andreas Nolte del R.C. Corsico Naviglio Grande, responsabile per i rapporti interpaese di area tedesca e Roberto Codroico, socio del R.C. Trento, che ci ha guidato con grande competenza alla scoperta di una meravigliosa città e ci è stato di aiuto anche con la sua conoscenza della lingua tedesca.
La nostra gratitudine va anche ai nostri soci Bruno Parea, che ha mantenuto costanti contatti con il club tedesco, grazie alla sua conoscenza della lingua, a Pier Carlo Anglese e a Paolo Rossi che hanno curato tutti gli aspetti logistici e organizzativi del viaggio.
Abbiamo avuto modo di apprezzare la grande operatività del club di Worthsee nell’azione internazionale e pensiamo che in questo ambito si possano realizzare importanti service comuni.


AZIONE NUOVE GENERAZIONI

A favore delle nuove generazioni si è continuato con successo il cammino già avviato negli scorsi anni.
Grazie alla nostra socia Daniela Delfrate, coadiuvata dal pedagogista professor Paolo Colli, si sono attuati interventi nelle scuole medie del nostro territorio di riferimento sulla delicata tematica “Accettare il proprio corpo che cambia”. Particolarmente utile è stato l’incontro di formazione ai docenti dell’istituto su questo argomento e sulle difficoltà dell’adolescenza, tenuto sempre da Daniela e dal professor Colli.
La rotariana Angela Moneta ha poi svolto un intervento al Liceo di Vigevano sulla tematica dell’alcoolismo.
Il sostegno del club alle giovani generazioni si è anche concretizzato nelle borse di studio offerte da Daniela Delfrate a uno studente del Liceo di Vigevano e da Giuseppe Giglia a favore di uno studente della scuola media di Gropello Cairoli.
Anche il torneo di tennis organizzato da Bruno Parea in collaborazione con i Lions ha avuto come destinatari i giovani: gli atleti diversamente abili coinvolti nel torneo e la studentessa della facoltà di scienze motorie dell’università di Pavia vincitrice del premio alla migliore tesi sull’argomento sport e disabilità.
Quest’anno è stata premiata Michela Dei Cas per la tesi “Avviamento all’atletica leggera di un’adolescente ipovedente”.
Con parte del ricavato dell’asta dei vini – tenutasi a Sant’Espedito il 19 aprile scorso – potremo inoltre contribuire alle iniziative del CAM.

AZIONE PROFESSIONALE

La valorizzazione delle competenze professionali dei nostri soci è avvenuta sia durante serate in cui i soci hanno illustrato aspetti significativi della loro attività, sia attraverso il coinvolgimento diretto in vari service.
Bellissima la serata “a due voci” in cui Rossella e Daniela ci hanno parlato del tema dello stalking, visto rispettivamente nell’ottica legale e psicologica.
Tematiche mediche sono state illustrate dai nostri soci Giuseppe Gualtieri (i pericoli del fumo), e Geppe Borroni (la terza età, l’età “fragile”).
Sempre in ambito medico Marzia ha profuso tutta la sua competenza nell’organizzazione del grande evento “World sleep day”.
Ricordiamo anche la serata con Achille Cester sul tema scottante della radioattività.
Grazie infine ad Antonio Gaggianesi che ha brillantemente battuto l’asta dei vini a Sant’Espedito e a Bianca, anima del nostro premio letterario “La provincia in giallo”.

AZIONE DI INTERESSE PUBBLICO

Molteplici sono stati i service realizzati in questa annata. In ordine cronologico:
In ottobre abbiamo realizzato il service “La sartoria dell’amicizia”, un’asta di abiti della collezione Luisa Spagnoli il cui ricavato ha consentito di acquistare una nuova attrezzatura per la sartoria della sezione femminile del carcere di Vigevano. Il service è particolarmente riuscito grazie al coinvolgimento della consulta femminile del comune di Vigevano, in cui siamo rappresentati dalla nostra socia Rossella Buratti, attivissima nella realizzazione di questa iniziativa.
Sempre nello stesso mese abbiamo offerto il nostro contributo alla moglie del governatore, signora Gabriella, che ha sostenuto il progetto “Alfabetizzare per accogliere”, service distrettuale che ha l’obiettivo di fornire agli stranieri in Italia utili informazioni per lo svolgimento e il superamento della prova di italiano da parte dei richiedenti il permesso di soggiorno di lungo periodo.
Nell’autunno abbiamo collaborato con il comune di Vigevano per l’attuazione di due convegni aperti alla cittadinanza sui temi dell’ Alzheimer e della cefalea.
Il concerto di Natale, organizzato nella chiesa di San Pietro martire a Vigevano, ci ha consentito di raccogliere fondi per il progetto End Polio Now e di valorizzare il coro delle voci bianche del Conservatorio di Alessandria, diretto dal maestro Roberto Berzero, offrendo alla cittadinanza intervenuta un momento di grande emozione.
Il mese di marzo è stato caratterizzato dall’importante service “Giornata mondiale del sonno: respira facilmente – dormi bene”, che si è articolato in due momenti: il convegno del 3 marzo all’Auditorium Battù e la distribuzione di materiale informativo alla cittadinanza il successivo 17 marzo presso l’Iper Coop il Ducale di Vigevano. Per questo service il nostro club ha ottenuto dal Distretto una sovvenzione.
In aprile siamo stati presenti per due domeniche consecutive nelle piazze di Sannazzaro e di Garlasco – in collaborazione con la Croce d’oro di Sannazzaro e la croce garlaschese - per la misurazione della pressione, della frequenza cardiaca e della glicemia, service di cui hanno usufruito circa 90 persone.
E’ stata un’opportunità per far conoscere e dare visibilità al Rotary e al suo progetto principale “End Polio Now”. Il service ha avuto poi un ulteriore sviluppo con la donazione delle attrezzature per la misurazione della glicemia alla casa di riposo delle suore pianzoline di Vigevano.
Il 5 giugno ha avuto la sua conclusione il service di gruppo “Casa di Lorenza” - realizzato con alcuni club del gruppo Lomellina - che ha consentito l’acquisto di attrezzature e arredamento della struttura per disabili.

AZIONE INTERNAZIONALE

Nell’ambito internazionale il nostro club ha aderito al progetto “Rotary net per il Senegal”, finalizzato alla realizzazione del reparto di maternità dell’ospedale Divine Providence a Loul Sassène in Senegal e a cui hanno partecipato altri 34 R.C. dei distretti 2040 e 2050.
L’evento conclusivo del service è stato lo splendido concerto ”International swing summit - il grande jazz da Broadway a Hollywood” tenutosi al teatro Dal Verme di Milano il 28 febbraio. Il ricavato netto dell’iniziativa è stato di 110.000 euro.
Inoltre grazie al nostro socio Pier Carlo Manelli e alla collaborazione di Mario Orlandini abbiamo potuto inviare all’ospedale “Madre Teresa” a Calcutta farmaci per un valore complessivo di circa 1500 euro.

EVENTI STRAORDINARI

Questa annata è stata caratterizzata da eventi straordinari e particolarmente qualificanti per il club.

- Anzitutto il 7 luglio abbiamo festeggiato il nuovo club Mede Aureum di cui siamo padrini insieme al R.C. Lomellina e siamo stati presenti all’atto di consegna della carta costituiva del club – da parte del governatore – il 25 gennaio.
Con il Mede abbiamo anche realizzato iniziative comuni: la visita in settembre alle chieste della Lomellina, la bella serata sul cioccolato a marzo, l’asta dei vini e l’iniziativa Ruote e Rotary finalizzati al service “Casa di Lorenza”.

- Un grande momento è stato il concerto dei Matia Bazar tenutosi al Teatro Cagnoni di Vigevano il 23 febbraio, in occasione del compleanno del Rotary e a favore del GILS. In questa occasione il nostro club ha offerto un contributo determinante, attraverso la generosa disponibilità dei nostri due soci Rossella Buratti ed Antonio Gaggianesi, che hanno organizzato e condotto la serata splendidamente.
La conclusione di questo evento è stato l’interclub del 16 maggio a Garlasco, in cui si è consegnato il ricavato del concerto alla responsabile del GILS e avviato il nuovo progetto distrettuale Stop Ictus. Durante la stessa serata il nostro club ha voluto ringraziare i due soci organizzatori e festeggiare il socio Fabio Zanetti per la sua nomina a governatore per l’annata rotariana 2014-2015 con il riconoscimento Paul Harris Fellow.

- Grande commozione la sera di martedì 20 marzo per l’incontro con il cardinale Angelo Scola nel Duomo di Milano. Al termine di una indimenticabile Via Crucis abbiamo potuto salutare il Cardinale e consegnargli il concreto contributo dei club del gruppo Lomellina per l’organizzazione del grande evento Family 2012, che si tenuto ai primi di giugno a Milano con la partecipazione del Santo Padre Benedetto XVI^.

- La visita del GSE team Distretto 4470 – Mato Grosso del Sud - Brasile - ospite del nostro gruppo dal 23 al 26 maggio - ha costituto una bella occasione di collaborazione con il R.C. Abbiategrasso.

- Infine siamo molto fieri del grande risultato ottenuto dal nostro premio letterario “la Provincia in giallo”, che ha coinvolto 42 autori di anche di case editrici famose, i cui libri sono stati valutati da una giuria di assoluto prestigio. La serata di premiazione di giovedì scorso, in cui sono stati presenti molti ospiti in rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale e delle amministrazioni locali, ha avuto grande spazio sulla stampa e sulle televisioni di zona e non solo, grazie anche alla determinante collaborazione del presidente del R.C. Abbiategrasso Roberto Allievi. Abbiamo l’orgoglio di aver rivelato al pubblico pavese uno scrittore – Marco Malvaldi, autore del libro vincitore ”La carta più alta” - dai cui testi verrà prossimamente tratta anche una serie televisiva. Un grazie immenso a Bianca Garavelli, l’anima del premio, coadiuvata dall’insostituibile Paolo Rossi, che ha fornito la base logistica al premio stesso, creato il logo e curato il sito dedicato all’evento.

CONCLUSIONI

Riflettendo su questa annata così ricca emergono alcune linee di tendenza sicuramente vincenti:

- L’importanza di mantenere stretti rapporti e quindi di “fare rete” con il territorio attraverso le sue espressioni formali - gli Enti Locali – e le associazioni, al fine di individuare possibili sinergie ed ottimizzare i risultati, ma anche di correlarsi con singole persone aperte ai nostri valori e disponibili ad aiutarci. Personalmente mi ha commosso e rincuorato vedere la risposta pronta ed entusiasta di non rotariani che abbiamo coinvolto nei nostri service: penso alle aziende vinicole dell’Oltrepo che hanno messo a disposizione bottiglie pregiate per la nostra asta benefica o al camper del dottor Terulla per il service nelle piazze. E’ un segno che l’ideale rotariano si sta diffondendo attraverso la nostra testimonianza, che vale molto più delle parole.

- Un’altra indicazione di sviluppo importante è il respiro pluriennale dei service: questa prospettiva, già parzialmente realizzata nei service dei club, trova ora le sue linee guida nell’importante documento distrettuale “PIANO STATEGICO TRIENNALE” per cui ringraziamo il Governatore, così come lo ringraziamo per le sue lettere mensili, che ci hanno offerto spunti di riflessione e opportunità di approfondimento delle tematiche rotariane ed hanno orientato il nostro operato. Grazie soprattutto al caro Ivo per il riconoscimento che mi ha attribuito e che mi è stato consegnato giovedì scorso da Fabio. Il merito della Paul Harris assegnatami per la conduzione di questa annata rotariana è da condividere con tutti i soci del club, di cui ho sempre sentito il calore ed il sostegno e soprattutto con il Consiglio Direttivo:
VICE PRESIDENTE Antonio Gaggianesi
PAST PRESIDENT Bruno Parea
SEGRETARIO Bianca Garavelli
PREFETTO Liliana Vercelli
TESORIERE Andrea Sidonio
PRESIDENTE ELETTO Rossella Buratti
   
CONSIGLIERI Pier Carlo Anglese
Giuseppe Borroni
Giuseppe Giglia
Antonio Ongaro
Paolo Rossi
 


A Rossella, a cui passo il testimone, l’augurio affettuoso di buon lavoro e la promessa della mia piena collaborazione per una annata di grande successo.
 
Joomla Design By Ing. Paolo Rossi